COSA VEDERE A MONTASOLA E IN BASSA SABINA

IL SACRO SPECO DI SAN FRANCESCO A SANT’URBANO (NARNI)

  • Lo Speco Francescano si trova a 14 Km. da Narni. Fondato da San Francesco nel 1213. È immerso nel verde, in posizione dominante la vallata. Nel piccolo chiostro del ‘400, la cappella di San Silvestro con affreschi del ‘300. Da questa si accede al locale che racchiude il pozzo, di cui parlano i Fioretti  e Tommaso da Celano, dove fu attinta l’acqua che S. Francesco, malato, trasformò in vino. 

https://it.wikipedia.org/wiki/Speco_di_San_Francesco


EREMO DI SAN CATALDO A COTTANELLO

  • Dal Torrione nord, che funge da ingresso a Cottanello, ( Porta del Regno) una splendida vista sull’Eremo di San Cataldo. Le sue origini si fanno risalire al X secolo, periodo in cui i frati benedettini usavano questo luogo come rifugio o come luogo di contemplazione. Conserva affreschi in Stile Bizantino e rappresentazioni barocche sulla volta. Nei pressi dell’Eremo passava la vecchia strada, nota come Il Cammino di San Francesco,  usata dal Santo di Assisi. L’ Eremo non è aperto al pubblico. Previo appuntamento è possibile effettuare una visita guidata.

http://www.comunecottanello.it/cottanello_000012.htm


SANT’ADAMO DI CANTALUPO IN SABINA (LOCALITA’ S.ELIA)

  • La Chiesa di Sant’ Adamo è collocata presso le rive del fiume Calentino, dove si narra sia sorto uno dei primi centri abitati che ha poi costituito il Castello di Cantalupo. E’ considerata una delle più antiche di Cantalupo e luogo prediletto, sin dal passato, per la fiera delle merci e del bestiame. La Chiesa, dopo anni di abbandono, è oggi restaurata. Intorno alla Chiesa sono stati trovati resti murari riconducibili ad una Villa della prima età imperiale, oltre a numerosi frammenti di colonne, statue, un Catinus in pietra con fusto a colonna e ancora frammenti di ceramica romana. In origine la chiesa si presentava con facciata a capanna semplice, un piccolo campanile a vela centrale e tre finestre rettangolari, sopra ed ai lati della porta d’ingresso che era posta sul lati minore, verso occidente. Si presenta a navata unica con abside semicircolare nella quale sono ormai poche tracce degli affreschi originali posti sia sulle pareti che nell’abside stesso. La Chiesa non è aperta al pubblico. Previo appuntamento è possibile effettuare una visita guidata.

http://www.comune.cantalupoinsabina.ri.it/museo/museo_action.php?ACTION=tre&cod_museo=2&cod_aggiornamento=5

 

  

#casagreppi

www.carlogreppi.it

Precedente COSA VEDERE A MONTASOLA E IN BASSA SABINA Successivo COSA VEDERE A MONTASOLA E IN BASSA SABINA